La battaglia per il trono inizia qui. Murray ha vinto a Pechino

Per molti fan, l'autunno, stranamente, è il periodo preferito della stagione del tennis. Stanchi dopo un anno impegnativo, i migliori giocatori di tennis finiscono ottobre in modalità pilota automatico, e più interessante diventa il combattimento ai tornei finali Masters e ATP 500. Nella settimana dal 3 al 9 ottobre, due gare di questa categoria si sono svolte nel round maschile - a Pechino e Tokyo.

Il breve viaggio di Kuznetsov a Pechino

Un roster leggermente più rappresentativo si è riunito nella capitale della Cina. Ciò è dovuto al potenziale finanziario del torneo, che ospita contemporaneamente competizioni femminili sui suoi campi, uno dei più grandi del tour WTA. Pochi giorni prima dell'inizio del China Open, il suo sei volte e attuale campione, Novak Djokovic , Novak Djokovic si è ritirato dal China Open a causa di un infortunio al gomito.

Ma, come sai, un luogo sacro non è mai vuoto, quindi per il titolo a Pechino, si è svolta una seria lotta.

Gli unici rappresentanti della Russia nel tabellone principale di entrambi i tornei sono stati Konstantin Kravchuk qualificato e Andrey Kuznetsov . Il sorteggio li ha riuniti nel primo turno del torneo cinese. Senza molta fatica, il primo racket della Russia si è rivelato più forte del suo compagno di squadra - 6: 1, 6: 4. Ma già al secondo turno Kuznetsov ha dovuto scontrarsi con il primo teste di serie, Andy Murray . In sei partite iniziali, i tennisti hanno fatto cinque pause contemporaneamente e alla fine della partita Andrei non ha segnato una sola partita vinta sul servizio.

Di conseguenza, Murray non ha perso fino alla finale e al set, affrontando con sicurezza Kuznetsov Andreas Seppi , Kyle Edmund e David Ferrer . Nella parte alta del girone, Dominik Tim è stato il più sconvolto dei suoi fan, che a fine stagione è stato schiacciato a tal punto che al primo turno ha perso per la prima volta contro il suo rivale di più principi Alexander Zverev . p>

Il ritorno di Dimitrov e dello sbiadito Nadal

La lotta nella parte bassa della griglia è stata molto più interessante. Affamati di vittorie in questa stagione si sono riuniti qui Richard Gasquet , Rafael Nadal e Grigor Dimitrov , così come coloro che vogliono riabilitarsi per il loro fallimento a San Pietroburgo Milos Raonic .

Tutti i titoli di Nick Kyrjos (3):
2016 - Marsiglia, Atlanta, Tokyo.

Tutti i titoli di Andy Murray (40):
2016 - Pechino, Olimpiadi, Wimbledon, Londra, Roma; 2015 - Montreal, Londra, Madrid, Monaco di Baviera; 2014 - Valencia, Vienna, Shenzhen; 2013 - Wimbledon, Londra, Miami, Brisbane; 2012 - US Open, Olimpiadi, Brisbane; 2011 - Shanghai, Tokyo, Bangkok, Cincinnati, Londra; 2010 - Shanghai, Toronto; 2009 - Valencia, Montreal, Londra, Miami, Rotterdam, Doha; 2008 - San Pietroburgo, Madrid, Cincinnati, Marsiglia, Doha; 2007 - San Pietroburgo, San Jose; 2006 - San Jose.

Il francese è caduto sotto la racchetta Pablo Carreno-Busta al secondo turno, ma Nadal e Dimitrov hanno dovuto scoprire chi di loro avrebbe lottato per il la finale con il formidabile canadese.

Prima dell'inizio della partita, lo spagnolo sembrava un chiaro favorito,Ha iniziato il torneo in modo molto promettente e ha anche condotto in incontri personali contro il bulgaro 7: 0. Ma non solo Nadal alla fine ha perso, non è riuscito a imporre nemmeno una parvenza di lotta al suo avversario. 32 errori non forzati commessi in un'ora e mezza hanno portato alla sconfitta di Raphael - 6: 2, 6: 4. Per essere onesti, va notato che lo spagnolo è riuscito a stare insieme per il resto della settimana di gioco e, insieme al suo connazionale Carreño-Busta, ha vinto il doppio.

Il pubblico non vedeva l'ora della partita tra Dimitrov e Raonic, ma all'ultimo momento Milos è stato costretto a ritirarsi dalle semifinali a causa di uno strappo al legamento della caviglia destra.

Diritto e colpo dell'anno non funzionanti

Gara del campionato ATP dopo i tornei a Pechino e Tokyo:

1. Novak Djokovic (Serbia) - 10.250 punti - qualificato per Londra.
2. Andy Murray (UK) - 8695 - qualificato.
3. Stan Wawrinka (Svizzera) - 4980 - qualificato.
4. Milos Raonic (Canada) - 4610.
5. Kei Nishikori (Giappone) - 4360.
6. Gaelle Monfils (Francia) - 3545.
7. Rafael Nadal (Spagna) - 3300.
8. Dominik Thiem (Austria) - 3205.
9. Tomas Berdych (Repubblica Ceca) - 2880.
10. Marin Cilic (Croazia) - 2590.
11. David Goffin (Belgio) - 2475.
12. Nick Kiryos (Australia) - 2425.

Il punteggio degli incontri personali tra Murray e Dimitrov ha creato uno stato d'animo combattivo prima della finale: 7: 3, Andy era fiduciosamente in vantaggio, ma a Miami in questa stagione ha perso contro Grigor in tre set. È vero, agli US Open, il bulgaro è decollato a malapena, prendendo solo 5 partite dall'avversario, quindi era molto difficile parlare delle sue prospettive nella nuova partita.

La finale per Dimitrov è iniziata disastrosamente: nella prima partita ha presentato due doppiette errori, dando al britannico un vantaggio che non ha mai lasciato andare fino alla fine del set. Grigor ha scelto la tattica sbagliata per la partita, che ha confuso tutte le carte per lui: era costantemente lontano dalla linea di fondo, entrando in campo solo in casi straordinari, quindi la maggior parte dei suoi attacchi dal diritto si è conclusa con la palla che non aveva abbastanza velocità e altezza per volare oltre la rete ... Grigor ha avuto un break point quando il punteggio era di 2: 3, ma ha sventato la presa dopo un buon servizio dell'avversario. Andy ha giocato abbastanza costantemente e ha servito anche lui, praticamente non dando al suo avversario la possibilità di ricevere.

Avendo perso la partita di partenza 4: 6, Dimitrov non ha imparato una lezione da quello che è successo, già nel quinto gioco ha dato a Murray una seconda pausa. Sembrerebbe che Andy sulle rotaie dovrebbe finire la partita e prendere il titolo. Ma con un punteggio di 3: 5 a favore del britannico, Dimitrov è riuscito in un attacco spaziale che ha messo fuori combattimento Andy.

Murray ha perso 10 punti di fila, e con loro tre partite. Di conseguenza, il secondo set è sfociato senza problemi in un tie-break, dove all'inizio c'è stato un combattimento alla pari, ma poi la mano destra di Grigor ha iniziato di nuovo a fallire. Il bulgaro ha giocato una partita decisiva e non è riuscito a trasformare la sua improvvisa rimonta in una vittoria sul set. Andy Murrayha vinto il suo quinto titolo della stagione e il 40 ° in carriera. Il suo divario con Novak Djokovic nella gara di campionato è stato ridotto a 1555 punti. Considerando i problemi del serbo nella seconda metà della stagione e il fatto che ci siano ancora 4.500 punti potenziali nel sorteggio, la lotta per il primo posto in classifica a fine anno si preannuncia molto calda.

L'infortunio di Nishikori non ha permesso di osservare lo schema

Rakuten Japan Open Tennis Championship. Tokyo, Giappone. ATP-500. Difficile (campi al coperto). Montepremi $ 1.665.945

Finale
Nick Kiryos (Australia, 6) - David Goffin (Belgio, 5) - 4: 6, 6: 3 , 7: 5.

Finale doppio
Marcel Garnollers / Marcin Matkowski (Spagna / Polonia) - Raven Klaasen / Rajiv Ram (Sud Africa / USA, 2) - 6: 2 , 7: 6 (7: 4).

China Open. Pechino, Cina. ATP-500. Difficile (campi al coperto). Montepremi $ 4.164.780

Finale
Andy Murray (Gran Bretagna, 1) - Grigor Dimitrov (Bulgaria) - 6: 4, 7: 6 (7 : 2).

Finale doppio
Pablo Carreño-Busta / Rafael Nadal (Spagna) - Jack Sock / Bernard Tomic (USA / Australia) - 6: 7 (6: 8), 6: 2, [10: 8].

Il torneo in Giappone si è svolto ininterrottamente dal 1972, e nei primi 40 anni della sua esistenza, solo una volta il titolo è rimasto al proprietario dei tribunali. E questo è successo nel primo sorteggio e nella finale tutta giapponese: Toshiro Sakai si è rivelato più forte di Jun Kooki . Con il passare degli anni, molti grandi tennisti hanno celebrato il successo a Tokyo: John McEnroe , Stefan Edberg , Jim Courier , Pete Sampras , Roger Federer . E nel 2012 il successo si è finalmente degnato di Kei Nishikori , che ha poi ripetuto il suo trionfo due anni dopo. La vittoria dello scorso anno sui campi giapponesi è stata celebrata da Stan Wawrinka , ma i fan avevano il diritto di aspettarsi che Kay ripetesse la piacevole tradizione di vincere nello stadio di casa ogni due anni. Purtroppo, un infortunio ha impedito a Nishikori di osservare questa regola.

Ritiratosi dal torneo durante il match di secondo turno contro João Souza , il giapponese ha aperto la strada alla finale per David Goffin ... Il quarto di finale del Roland Garros francamente non ha disputato la seconda metà della stagione, ma a Tokyo il belga ha finalmente trovato la sua partita. In tre set in cui è stato eliminato Souzu, in semifinale David ha battuto con sicurezza Marina Chilic - 7: 5, 6: 4.

Il secondo finalista è stato Nick Kirios , che improvvisamente si precipitò come un rullo lungo la sua parte della rete. In 1/4, l'australiano ha sconfitto il trasgressore Tomas Berdych Gilles Müller , e in semifinale in una delle partite più spettacolari dell'anno ha sconfitto Gael Monfils .

Potrebbe esserci una lotta nel finale. Goffen, dopo aver fatto una pausa, ha giocato cinque break point nella festa di partenza ed è andato avanti in set. Il secondo lotto si stava sviluppando in modo speculare: Kiryos aveva già giocato cinque BP (tutti in una partita), ha fatto una pausa ed è riuscito a mantenere il vantaggio acquisito. Nel set finale, i finalisti si sono affrontati, ma nel finale Nick è riuscito ad aggiungere, D.Avid, al contrario, ha fallito il gioco sul suo servizio. 4: 6, 6: 3, 7: 5 - Nick Kyrjos ha vinto il suo terzo titolo stagionale e lunedì salirà al 14 ° posto in carriera. Teoricamente, l'australiano può persino intervenire nella lotta per arrivare a Londra - ora 800 punti lo separano dall'ottavo posto in gara Dominic Tim.

La prossima settimana i più grandi tennisti del mondo andranno a Shanghai, dove è già partito il penultimo Masters stagione. Davanti c'è un'interessante lotta per la leadership nella classifica tra Djokovic e Murray, così come per i posti al sole - gli ultimi viaggi a Londra.

Messaggio precedente Radwanska ha incontrato Sharapova nelle prime obbligatorie
Post successivo Mugurusa: mi è stato detto che sarei dovuto nascere in Russia