Grecia 0 - Italia 0.

Coppa della Federazione. L'Ucraina è la prima del gruppo!

Nadezhda Kitchenok a Budapest si è trovata ripetutamente in una situazione difficile. Nella prima giornata del match con la rappresentativa israeliana Yulia Glushko , il secondo set dell'ucraina si è bloccato. Nel secondo incontro contro la slovena Dalila Yakupovic l'intera partita era in pericolo, ma l'ucraina è riuscita comunque a superare i suoi nervi, mettendo a segno un punto vincente al tie-break della partita con Glushko. Nella partita contro Yakupovich, Kitchenok ha dato un finale fenomenale, in cui ha perso solo una partita su dodici. Nella terza giornata di gioco, in un incontro con l'austriaca Mayr-Ahleitner , l'ucraina ha provato molto, ma non è riuscita a sfuggire alla sconfitta.

La tennista austriaca, che ha vinto tutte le sue partite di singolare a Budapest, e in questa volta ha recitato, come si suol dire, in classe. Kichenok, ricordando i problemi che c'erano nella partita con Yakupovich, dove l'ucraino troppo spesso ha peccato con out millimetrici, in questo incontro Nadezhda ha cercato di agire in modo più affidabile.

Federation Cup
I Euro -Zona africana - Gruppo S. Budapest

Ucraina - Austria - 2: 1

Nadezhda Kichenok - Patricia Mayr-Ahleitner - 2: 6, 4: 6

Elina Svitolina - Yvonne Moisburger - 6: 1, 6: 2

Olga Savchuk / Lyudmila Kichenok - Patricia Mayr-Akhleitner / Sandra Klemenchits - 6: 4, 6: 2

Posizione a squadre: 1 Ucraina - 3 (3 partite), 2. Israele - 2 (3), 3. Austria - 1 (3), 4. Slovenia - 0 (3).

Tuttavia, è difficile battere un tennista tra i primi 100 come Mayr-Ahleitner senza rischi e fiducia in se stessi. 2: 6 - A favore della rivale nel primo set, e problemi alla gamba si sono aggiunti a tutti i guai delle donne ucraine. Il capitano blu-giallo Natalya Medvedeva ha dovuto utilizzare un time-out medico e avvalersi dei servizi di un medico. Il secondo set potrebbe anche finire nell'ottavo game, in cui Patricia ha avuto un matchball. L'ucraino non solo si è ripreso, ma è riuscito a vincere due partite di seguito. È vero, Kitchenok non è riuscito a costruire sul suo servizio - 2: 6, 4: 6. L'Ucraina ha perso la battaglia, ma non la battaglia.

Prima dell'inizio della partita tra i leader delle nazionali, è rimasto un certo nervosismo: dopotutto, una grande sconfitta degli austriaci ha lasciato la squadra ucraina dietro il tabellone della competizione. Ma Elina Svitolina ha quasi subito fugato ogni dubbio sul risultato. La donna ucraina ha registrato il primo set nella sua risorsa in modo molto semplice - 6: 1, anche se Svitolina ha letteralmente dovuto rosicchiare ogni pallone e ogni partita. Particolarmente problematico per Elina si è rivelato il suo servizio: Moisburger ha cercato di giocare in modo aggressivo alla reception, complicando al limite la vita di Svitolina. Ma il gioco di Yvonne chiaramente non stava andando bene nel suo servizio. Moisburger non ha potuto imporre un combattimento al suo avversario nel secondo set, Svitolina è stata vicina a ripetere il risultato del primo gioco, ma ha dato al suo avversario un gioco in più - 6: 2. Questa vittoria ha permesso alla squadra ucraina di conquistare il primo posto nel girone prima del previsto. Ma la vittoria nella partita con l'Austria per i giallo-blu è stata una questione di principio. Inoltre, di tutte e nove le partite del gruppo, che sono state giocate dai rappresentanti dell'Ucraina nella Federation Cup a Budapshte, la nostra coppia ha avuto meno problemi.

Il duetto Lyudmila Kichenok / Olga Savchuk è apparso solo a Budapest, ma sembra una squadra piuttosto eliminata. Almeno suona senza intoppi e senza intoppi. Anche se, forse, le donne ucraine non hanno ancora incontrato degne rivali lungo la strada. Sabato, le donne ucraine hanno affrontato il duo Sandra Klemenchits / Patricia Mayr-Ahleitner . Il capitano della nazionale austriaca è stato apparentemente guidato dal fatto che questo tennista di Budapest è in buona forma e può beneficiare della squadra e in coppia. La lotta si è rivelata aspra, ma le donne ucraine avevano ancora un leggero vantaggio. Gli avversari hanno cercato di non mollare il servizio, ma nel primo set gli ucraini sono comunque riusciti a fare un break. Gli austriaci non hanno potuto rispondere con nulla - 6: 4, il primo lotto è andato alle cariche di Natalia Medvedeva.

Nel secondo set gli ucraini hanno tolto il servizio agli avversari all'inizio, quindi si sono assicurati subito un margine piuttosto significativo - 3: 0. Questo vantaggio si è rivelato sufficiente per registrare il secondo set al suo attivo - 6: 2.

Sulla strada per il girone di playoff, vittoria in cui permetterà di salire al primo gruppo mondiale, la squadra ucraina deve passare la squadra rumena, che si è classificata al primo posto nel girone B. I rumeni erano rivali delle nazionali di Gran Bretagna, Ungheria e Lettonia. A Budapest forse la squadra rumena ha la composizione più equilibrata. E l'incontro Ucraina-Romania si terrà il 9 febbraio. La partita è in programma alle 17:00 ora di Kiev.

Optimist European Championship 2016 | Our little film

Messaggio precedente Fallimento prevedibile in Australia
Post successivo Coppa della Federazione. L'Ucraina ha sconfitto la Slovenia