1° Trofeo Nazionale Francesco Nuti - Quarta vs Gualemi

Il primo trofeo di Azarenka dal 2013

Inizia l'epidemia di infortuni

Questa settimana è iniziata una nuova stagione di tennis. L'inizio dell'anno è sempre un periodo piacevole sia per gli appassionati che per i tennisti. C'è la sensazione che tutto inizi con una tabula rasa, novità e che tutto sia possibile nel nuovo anno.
All'inizio dell'anno per le ragazze, quasi l'intera top ten è andata in battaglia. Non

ha giocato solo Lucy Shafarzhova , che si sta ancora riprendendo dagli effetti di un'infezione batterica e si è addirittura ritirata dagli Australian Open, così come Flavia Pennetta , ma qui in generale, tutto è semplice: l'italiana ha terminato la sua carriera.

Solo due rappresentanti dei primi 10 hanno avuto una buona settimana. Ma parleremo di Angelica Kerber e Agnieszka Radwanska , ma per ora qualche parola su coloro per i quali la settimana non è stata buona. La line-up di Brisbane Premiere è stata forte quest'anno. Ma letteralmente nel giro di un'ora, la competizione ha perso due stelle. Maria Sharapova non è riuscita a giocare al primo turno con Ekaterina Makarova a causa di un infortunio all'avambraccio sinistro. Simona Halep avrebbe dovuto aprire la stagione con una partita con Victoria Azarenka , ma il blockbuster al secondo turno non ha avuto luogo, poiché Simona si è ritirata a causa di un infortunio al tendine d'Achille. In entrambi i casi si tratta degli infortuni che hanno preoccupato i tennisti l'anno scorso, il che è un po 'allarmante. Tuttavia, entrambe le ragazze sono positive sulla loro partecipazione al casco e si stanno già allenando. E Simona dovrebbe assolutamente giocare a Sydney.

Anche la seconda testa di serie Garbinier Mugurus non rimase a Brisbane per molto tempo. Nella sua prima partita nel torneo, ha giocato con Varvara Lepchenko . L'americano ha trascinato la partita di partenza ed è riuscita addirittura a vincerla al tie-break. Nel secondo set, la donna spagnola ha iniziato a prestare attenzione alla sua gamba, poiché era infastidita dai calli. E in questo caso, lo stesso è accaduto a lei prima. La stessa Garbinier ha ammesso che sperava di finire la partita, ma poi ha capito che era meglio prendersi cura di se stessa e ha rifiutato.

Serena Williams si è esibita alla Hopman Cup. Vi parleremo di questo torneo in dettaglio in un altro articolo. Serena non è arrivata all'andata e si è ritirata a metà della seconda per problemi al ginocchio. E ancora il trauma, che è già accaduto, ma la stessa americana ha detto che sono tutte sciocchezze, sarà in perfetto ordine a Melbourne. E solo nel caso di Petra Kvitova , il rifiuto non era associato a qualcosa di cronico. A Shenzhen è stata gravemente avvelenata, non ha potuto nemmeno allenarsi per diversi giorni e, di conseguenza, nella prima partita non ha avuto abbastanza forza per finire la partita con Zheng Sisai .

La tendenza è allarmante, visto che tutto i primi 6 giocatori, ad eccezione di Agnieszka Radwanska, hanno avuto qualche tipo di disturbo. Ma i tornei di preparazione possono sempre essere sacrificati per l'obiettivo finale, che in questo caso è l'Australian Open, quindi è troppo presto per farsi prendere dal panico per la salute dell'élite del tennis femminile. In Asia l'anno scorso ci furono anche rifiuti generali, ma alla fine tutti giocarono a Singapore, tranne Serena, che poi aveva piuttosto uno staffbuone ragioni per chiudere la stagione in anticipo.

Azarenka ha ricordato il sapore della vittoria

Nonostante i rifiuti, il torneo di Brisbane si è rivelato interessante. Invece di un derby russo (Sharapova - Makarova), ne abbiamo ottenuto un altro (Gasparyan - Makarova). Margarita, che ha perso nell'ultimo turno di qualificazione, sembrava discreta, ma ha perso in tre set. Makarova si è classificata seconda

Brisbane International. Brisbane, Australia. Difficile. Donne.

Singles. Finale.
Victoria Azarenko (Bielorussia) - Angelica Kerber (Germania, 4) - 6: 3, 6: 1.

ASB Classic. Auckland, Nuova Zelanda. Difficile. Donne.

Singles. Finale.
Sloane Stevens (USA, 5) - Julia Görges (Germania) - 7: 5, 6: 2.

Doppio. Finale.
Elise Mertens / An-Sophie Mestach (Belgio) - Danka Kovinich / Barbora Strycova (Montenegro / Repubblica Ceca) - 2: 6, 6: 3, [10-5].

Shenzhen Open. Shenzhen, Cina. Difficile. Donne.

Singles. Finale.
Agnieszka Radwanska (Polonia, 1) - Alison Riske (USA) - 6: 3, 6: 2.

Doppio. Finale.
Vanya King / Monica Niculescu (USA / Romania) - Yifan Xu / Saisai Zheng (Cina, 1) - 6: 1, 6: 4.

round, dove ha affrontato Andrea Petkovich .

Buon inizio di stagione Anastasia Pavlyuchenkova . Nella partita di partenza, ha sconfitto la dodicesima racchetta del mondo Tim Baczynski . Poi, in una partita tesa, ha fermato Alize Korne. Ufficialmente, il torneo di Brisbane si svolge su campi aperti, ma poiché durante la settimana i tennisti sono stati infastiditi sia dal caldo che dalla pioggia, molte partite si sono svolte sotto una tettoia. E sui campi al coperto nelle ultime due stagioni, Anastasia si è comportata molto bene. Tuttavia, nei quarti di finale, ha comunque perso contro Angelica Kerber . La donna tedesca stava benissimo durante la prima settimana. In semifinale ha affrontato con grande sicurezza Carla Suarez-Navarro .

In offseason, la tedesca ha lavorato principalmente sul servizio, oltre che sul passaggio dalla difesa all'attacco. Inoltre, Angelica ha aggiunto in termini di allenamento fisico. Nella nuova stagione, Kerber cercherà di esibirsi meglio nei grandi tornei. L'anno scorso, non ha mai trascorso la seconda settimana sui caschi, quindi qui deve aggiungere.

Anche Victoria Azarenko ha lavorato molto sulla forma fisica. La stessa bielorussa ha ammesso di averlo mancato nella stagione precedente. All'inizio dell'anno, ha notato che non si sentiva così in salute da molto tempo. E il bielorusso sembrava completamente diverso in campo. Era evidente che era determinata e ben motivata. È vero, la sua griglia si è rivelata non così difficile come avrebbe potuto sembrare dopo il sorteggio.

Al primo turno, ha sconfitto Elena Vesnina , che era fuori qualificazione. Poi, al posto di Simone, Halep ha suonato con Yvonne Bonaventure. Nei quarti di finale, c'era il primo rivale in classifica - Robert Vinci . Ma anche lì, Victoria non ha avuto problemi. In semifinale, inaspettatamente, ha giocato con Samantha Crawford . L'americano ha tenuto il miglior torneo di Karere. Nei quarti di finale ha giocato con estro contro Petkovic, vincendo il secondo set per zero contro la tedesca. Tuttavia, non ha mostrato il suo miglior gioco con Azarenka. Ovviamente ero nervoso. Non esci in campo tutti i giorni dopo Federer ", ha ammesso Crawford. È stato solo nel secondo set che ha prodotto un ottimo rovescio, ma non ha cambiato il quadro generale. Così, Azarenka ha raggiunto la finale, perdendo solo 13 partite!

Nella partita decisiva, Azarenka ha giocato con Kerber. L'anno scorso, questi tennisti hanno combattuto una grande battaglia agli US Open. Quella partita, secondo l'autore di questo articolo, è stata la migliore della scorsa stagione. Cosa ricordo di quella partita? È stato stressante, abbiamo giocato entrambi molto bene. Mi è piaciuto quel gioco. Io e Angelica sappiamo come fare a vicenda il miglior gioco ", ha detto Azarenka prima della finale.

E la partita decisiva non ha deluso in termini di qualità. La prima metà del set di partenza è stata di altissimo livello. Entrambi si sono mossi bene, hanno cercato di giocare attivamente. E per un po 'il gioco è sembrato uguale. Tuttavia, Kerber non è riuscito a mantenere un livello così alto, mentre Azarenka ha giocato molto bene per tutta la partita. Ha ricevuto bene, ha difeso bene quando necessario e ha finito bene a rete. Per l'intera partita, Victoria ha segnato 23 colpi e ha commesso solo nove errori non forzati. Kerber nel primo set aveva ancora un bilancio positivo di pugni ed errori, ma nel secondo c'erano più imprecisioni. Per tutta la settimana Azarenka è stata fantastica e in finale non ha lasciato alcuna possibilità al suo avversario, battendo Kerber per la sesta volta in sei partite - 6: 3, 6: 1.

Victoria ha vinto il suo primo trofeo da agosto anno 2013. Da allora sono passati quasi 900 giorni. Questa vittoria è il risultato del lavoro attivo di Azarenka in bassa stagione. È sempre piacevole quando puoi contemplare i risultati del tuo stesso lavoro. Inoltre, psicologicamente, era anche importante per la bielorussa vincere questa tanto attesa vittoria per prendere confidenza prima degli Australian Open, dove dopo un tale inizio di stagione sarà una chiara contendente per il lungo periodo.

Stevens ha affrontato un doppio carico. il giorno della finale

Venus Williams è venuto a difendere il titolo in Nuova Zelanda al torneo di Auckland. Ma il settimo racket del mondo è stato sconfitto nella prima partita. Il suo

Tutti i titoli di Victoria Azarenka (18): 2016 - Brisbane; 2013 - Cincinnati, Doha, Australian Open; 2012 - Linz, Pechino, Indian Wells, Doha, Australian Open, Sydney; 2011 - Lussemburgo, Marbella, Miami; 2010 - Coppa del Cremlino, Stanford; 2009 - Miami, Memphis, Brisbane.

Tutti i titoli di Agnieszka Radwanska (18): 2016 - Shenzhen; 2015 - Campionato finale WTA, Tianjin, Tokyo; 2014 - Montreal; 2013 - Seoul, Sydney, Auckland; 2012 - Bruxelles, Miami, Dubai; 2011 - Pechino, Tokyo, Carlsbad; 2008 - Eastbourne, Istanbul, Pattaya; 2007 - Stoccolma.

Tutti i titoli Sloane Stevens (2): 2016 - Auckland, 2015 - Washington.

ogOrchila donna russa Daria Kasatkina. Abbiamo parlato di più di questo incontro nell'articolo Kasatkina ha aperto la stagione con una vittoria sulla Williams . È vero, Kasatkina non è riuscita a continuare l'andatura vittoriosa. È curioso che il giorno dopo la vittoria sulla favorita, la russa sia stata comunque messa sul campo più lontano, dove ha perso contro la giapponese Nao Khibino. Inoltre, Daria ha presentato istanza per la partita ed era a due punti dalla vittoria, ma non è riuscita a mettere la stretta sul suo avversario. Kasatkina è già riuscita a giocare nelle qualificazioni di Sydney, dove nel secondo turno non è riuscita a finire la partita contro Lara Arruabarrena .

Ana Ivanovich era nella finale di Brisbane lo scorso anno , dove in una bellissima partita ha perso contro Sharapova. Quest'anno il serbo ha scelto la più modesta Auckland. Ma, come Venere, ha lasciato la competizione al primo turno. È stata sconfitta dalla qualificazione Naomi Broedy.

L'inglese si è trovata in una situazione insolita nel turno successivo. Al tiebreak del secondo set, la sua rivale Elena Ostapenko ha colpito un raccattapalle con la sua racchetta. Che sia stato un incidente, solo Elena lo sa per certo. Tuttavia, secondo le regole, in una situazione del genere, Ostapenko avrebbe dovuto essere rimosso dalla partita. Questo è esattamente ciò su cui hanno insistito gli inglesi. Ma le discussioni con il giudice e il supervisore non hanno portato a nulla. Al lettone è stato dato il solito avvertimento e la partita è proseguita. Nel set decisivo, Brody ha vinto con 1: 5. E dopo la partita, ha continuato una scaramuccia verbale con il suo avversario. La comunità del tennis si è schierata con Naomi. È stata supportata da molti tennisti e dal connazionale Andy Murray . Inoltre, altri atleti hanno notato casi di comportamento inappropriato da parte di Ostapenko la scorsa stagione.

Alla fine del torneo, Caroline Wozniacki era la favorita. All'inizio ha avuto difficoltà con Danka Kovinich, ma poi è arrivata con sicurezza in semifinale. L'8 gennaio non ha avuto il tempo di finire il primo set con Sloane Stevens . A causa della pioggia la partita è stata rinviata al giorno successivo. Allo stesso tempo, la prima semifinale era già finita a quel tempo. In esso, Julia Görges ha battuto Tamira Pazhek. L'austriaca, un tempo considerata molto promettente, ha dato la sua migliore prestazione in quattro stagioni. Si è qualificata e sulla strada per le semifinali ha eliminato la russa Svetlana Kuznetsova. Tuttavia, per Yulia è stato il miglior torneo dal 2012. Fu allora che la tedesca era l'ultima volta nella finale del torneo WTA.

Il 9 gennaio, Görges era in una posizione eccellente, poiché la sua rivale doveva andare in tribunale due volte. Stevens è riuscita a mantenere un vantaggio nel primo set contro Wozniacki, che aveva da venerdì. Nella seconda partita ha cercato di non mollare l'iniziativa alla danese. La partita era ancora alla pari, quindi il tie-break, che l'americano ha giocato meglio, ha deciso tutto. Sloane aveva abbastanza forza per la finale. Görges non è mai stata in grado di prendere il servizio dell'avversario e alla fine ha perso 9 partite nelle ultime 11 - 5: 7, 2: 6.

Non puoi essere pronto in anticipo per una pausa per la pioggia e giocare la partita la mattina successiva. Devi solo provare a mostrare il meglio che posso fare. E ci sono riuscito- ha detto Stevens. L'americano è stato un po 'stagnante nella classifica negli ultimi tempi. Dopo aver sconfitto Serena Williams nei quarti di finale degli Australian Open 2013, sembrava che sarebbe presto diventata una star, ma finora non è successo. Sloane continua a cambiare allenatore, essendosi separato da Nick Saviano prima di questa stagione. Tuttavia, negli ultimi sei mesi, ha già vinto il suo secondo titolo, quindi almeno ci sono stati progressi in questa direzione.

La facile passeggiata di Radwanska in Cina

Il meno movimentato di questa settimana è stato il torneo di Shenzhen. In Cina, solo una donna russa ha gareggiato: Irina Khromacheva, che è entrata alla base su invito speciale, ma ha perso al primo turno. Abbiamo già accennato al rifiuto della seconda testa di serie Petra Kvitova. Anche nel primo turno hanno perso la terza e la quarta testa di serie - Irina Begu e Monica Niculescu. Notiamo anche la prima vittoria di Eugenie Bouchard da settembre 2015. Il canadese ha raggiunto i quarti di finale in Cina.

Ma nel complesso, il torneo è stato un vantaggio per Agnieszka Radwanska . La polka camminava molto facilmente in rete. È chiaro che nemmeno lei aveva rivali difficili. Ecco il suo percorso verso il titolo: Krunich, Shuai, Qiang, Fridzam e Riske. La Polka non ha perso un solo set e solo una volta ha dato più di quattro partite in una partita. Agnieszka si è conclusa lo scorso anno con una vittoria nel WTA Final Championship, quindi ha avuto una serie di vittorie consecutive di otto partite. A proposito, a dicembre Radwanska ha giocato all'IPTL, dove è diventata la giocatrice più efficace dell'intero campionato. Tutto va al fatto che questa stagione può essere una vera svolta per la polka, se continua con lo stesso spirito. La vittoria in Cina è diventata il 18 ° titolo in carriera di Radwanska. Ora salirà al quarto posto nella classifica WTA. Quindi, sarà tra le prime 4 teste di serie agli Australian Open, mentre Sharapova riceverà la quinta testa di serie.

La scorsa settimana prima del torneo di Melbourne ci saranno due competizioni in Australia: Premier a Sydney e Intertnational a Hobart. A Sydney la rosa è abbastanza buona: Halep, Kvitova, Radwanska, Kerber e molti altri.

1° Trofeo ALESSANDRO FAVILLA (20/07/2013)

Messaggio precedente Anche Ljubicic non ha aiutato Federer a battere Raonic
Post successivo Sharapova ha accidentalmente arricchito i proprietari della caffetteria Brisbane